Titolo:

Sound_Box

Manifesto:
Data:
28/09/2007 - 31/10/2007
Immagini:
Descrizione:

Venerdì 28 Settembre 2007, presso gli spazi di RAM – radioartemobile in Roma, viene presentata la prima edizione del progetto SOUND_BOX dell’artista tedesco Achim Wollscheid. Achim Wollscheid è un artista multimediale attivo a livello internazionale, il cui lavoro è focalizzato sull’interazione nello spazio pubblico attraverso la costruzione di sistemi sonori e visivi che definiscono e modificano la percezione di un determinato ambiente da parte delle persone. Dal 1995, Wollscheid ha sviluppato l’idea di un’unità portatile, il SOUND_BOX, capace di monitorare e registrare i suoni all’interno di uno spazio, trasformarli ed emetterli in tempo reale attraverso un programma di composizione automatico. Il progetto nasceva con l’intenzione di creare un vuoto sonoro all’interno di uno spazio non delimitato, intenzione tecnicamente irrealizzabile con gli strumenti attuali; Wollscheid ha quindi rielaborato l’idea originale verso la costruzione di un oggetto che potesse captare e rispondere ai rumori presenti in un ambiente generando una gamma di suoni proporzionata a quelli che riceve ed elabora. Il progetto ha richiesto anni di lavoro, per lo sviluppo, la programmazione e la sua realizzazione tecnica, che fino a poco tempo fa sarebbe risultata – comprendendo tutto il materiale necessario al suo funzionamento – in un oggetto troppo ingombrante per essere maneggiato da chiunque. Il recente sviluppo di un nuovo chip ha permesso di ridurre le dimensioni del SOUND_BOX, rendendolo così tecnicamente realizzabile secondo l’idea dell’artista. L’intento artistico alla base del SOUND_BOX è accrescere la consapevolezza delle persone rispetto all’ambiente in cui si muovono, attraverso l’influenza di un oggetto sullo spazio. L’azione del SOUND_BOX modifica profondamente la percezione delle caratteristiche dello spazio creando una nuova, specifica e assolutamente variabile configurazione sonora a partire dai rumori in esso già presenti. SOUND_BOX è stato realizzato in collaborazione con Dirk Witschke, che ha curato la programmazione C++ e Thomas Baumgart, che ha concepito e realizzato l’hardware necessario.