Titolo:

BRERA IN CONTEMPORANEO

Manifesto:
Data:
09/07/2015 - 27/09/2015
Immagini:
Descrizione:

Brera in Contemporaneo

Pinacoteca di Brera
9 luglio – 27 settembre 2015

Il Palazzo di Brera ha una storia che risale alla fine del ‘700 ai tempi di Maria Teresa d’Austria. Durante l’epoca napoleonica, e grazie ad artisti come Giuseppe Bossi e Antonio Canova, all’Accademia, all’Orto Botanico e alla Biblioteca Braidense si aggiunge la Pinacoteca, il cui primo quadro della collezione è stato con ogni probabilità lo Sposalizio della Vergine di Raffaello.

In breve, e a quei tempi, l’idea alla base dell’intero Palazzo, era quella di creare un “palazzo enciclopedico” in cui la formazione artistica, la ricerca e il museo fossero armoniosamente uniti.

E non è stato forse un caso che artisti, allora contemporanei, riuscirono a dare un grande impulso alla costituzione della Pinacoteca all’interno del Palazzo di Brera.

Nel 1972 lo Stato acquistò l’adiacente Palazzo Citterio e il giardino comunicante con l’Orto Botanico. Negli anni successivi, sotto la breve direzione di Franco Russoli, si inaugurò un ciclo di mostre dal titolo “Processo per il museo. Artisti contemporanei a Brera” a dimostrazione di come la ricerca artistica contemporanea fosse parte attiva e integrante dei procedimenti e dei progetti relativi a una nuova e attuale pratica museale; alla riformulazione dell’idea stessa di museo e di Pinacoteca.

In quegli anni, con il successivo impegno di Carlo Bertelli, numerosi artisti nazionali e internazionali furono chiamati a dialogare con le loro opere con i capolavori della Pinacoteca, come Giulio Paolini, Henry Moore, Graham Sutherland, Balthus.

L’idea essenziale di Brera in Contemporaneo è dunque quella di ripresentare il processo avviato da Russoli negli anni ‘70 di ripensare un museo, oggi, attraverso “l’opera e le opere” di artisti contemporanei storicamente legati al Palazzo.

Gli studenti del Biennio Specialistico “Visual Cultures e pratiche curatoriali”, hanno partecipato alla realizzazione della mostra dalla sua progettazione fino al programma per il pubblico, di mediazione culturale e di guida alla mostra.

Mostra a cura di:
Biennio Specialistico “Visual Cultures e pratiche curatoriali” – Accademia di Belle Arti di Brera
Giovanni Iovane
Raffaella Pulejo
Federico Ferrari
Rachele Ferrario
Laura Lombardi
Sandrina Bandera Soprintendente Polo museale della Lombardia

In collaborazione con Zerynthia Associazione per l’Arte Contemporanea
e grazie al contributo di Fondazione Cariplo

Catalogo:
Johan and Levi editore

Sponsor:
Brera in contemporaneo è promosso da MIBACT, MIUR, Pinacoteca di Brera, Accademia di Brera, INAF, Osservatorio astronomico, Orto botanico e Museo Astronomico, Biblioteca Nazionale Braidense, Istituto Lombardo Scienze e Lettere, in collaborazione con Johan & Levi Editore. Si avvale del patrocinio di EXPO, Regione Lombardia e Comune di Milano, è inserito all’interno del palinsesto di Expo in città. Gode inoltre del sostegno di Baccarat, Monte dei Paschi di Siena, IL10, Uvet, Fondazione Atlante, Fondazione Lombardi – Croci, media partner La Repubblica, social media partner Wechat, con la partnership tecnica di Ciaccio Broker, Fondazione Alberto Peruzzo, Valagro, La Raia – Azienda agricola biodinamica, Livio Felluga, ERCO IlluminazioneSiena, IL10, Uvet, Fondazione Atlante, Fondazione Lombardi – Croci, media partner La Repubblica, social media partner Wechat, with the technical partnership of Ciaccio Broker, Fondazione Alberto Peruzzo, Valagro, La Raia – Azienda agricola biodinamica, Livio Felluga, ERCO Illuminazione