WP_Query Object ( [query] => Array ( [post_type] => sounds [settori] => ram [paged] => 5 [posts_per_page] => 10 ) [query_vars] => Array ( [post_type] => sounds [settori] => ram [paged] => 5 [posts_per_page] => 10 [error] => [m] => [p] => 0 [post_parent] => [subpost] => [subpost_id] => [attachment] => [attachment_id] => 0 [name] => [static] => [pagename] => [page_id] => 0 [second] => [minute] => [hour] => [day] => 0 [monthnum] => 0 [year] => 0 [w] => 0 [category_name] => [tag] => [cat] => [tag_id] => [author] => [author_name] => [feed] => [tb] => [meta_key] => [meta_value] => [preview] => [s] => [sentence] => [title] => [fields] => [menu_order] => [embed] => [category__in] => Array ( ) [category__not_in] => Array ( ) [category__and] => Array ( ) [post__in] => Array ( ) [post__not_in] => Array ( ) [post_name__in] => Array ( ) [tag__in] => Array ( ) [tag__not_in] => Array ( ) [tag__and] => Array ( ) [tag_slug__in] => Array ( ) [tag_slug__and] => Array ( ) [post_parent__in] => Array ( ) [post_parent__not_in] => Array ( ) [author__in] => Array ( ) [author__not_in] => Array ( ) [ignore_sticky_posts] => [suppress_filters] => [cache_results] => 1 [update_post_term_cache] => 1 [lazy_load_term_meta] => 1 [update_post_meta_cache] => 1 [nopaging] => [comments_per_page] => 50 [no_found_rows] => [taxonomy] => settori [term] => ram [order] => DESC ) [tax_query] => WP_Tax_Query Object ( [queries] => Array ( [0] => Array ( [taxonomy] => settori [terms] => Array ( [0] => ram ) [field] => slug [operator] => IN [include_children] => 1 ) ) [relation] => AND [table_aliases:protected] => Array ( [0] => wp_term_relationships ) [queried_terms] => Array ( [settori] => Array ( [terms] => Array ( [0] => ram ) [field] => slug ) ) [primary_table] => wp_posts [primary_id_column] => ID ) [meta_query] => WP_Meta_Query Object ( [queries] => Array ( ) [relation] => [meta_table] => [meta_id_column] => [primary_table] => [primary_id_column] => [table_aliases:protected] => Array ( ) [clauses:protected] => Array ( ) [has_or_relation:protected] => ) [date_query] => [queried_object] => WP_Term Object ( [term_id] => 1102 [name] => RAM radioartemobile [slug] => ram [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 8 [taxonomy] => settori [description] => [parent] => 1130 [count] => 1592 [filter] => raw ) [queried_object_id] => 1102 [request] => SELECT SQL_CALC_FOUND_ROWS wp_posts.ID FROM wp_posts LEFT JOIN wp_term_relationships ON (wp_posts.ID = wp_term_relationships.object_id) JOIN wp_icl_translations t ON wp_posts.ID = t.element_id AND t.element_type = CONCAT('post_', wp_posts.post_type) WHERE 1=1 AND ( wp_term_relationships.term_taxonomy_id IN (8) ) AND wp_posts.post_type = 'sounds' AND (wp_posts.post_status = 'publish') AND ( ( ( t.language_code = 'it' OR 0 ) AND wp_posts.post_type IN ('post','page','attachment','projects','events','sounds' ) ) OR wp_posts.post_type NOT IN ('post','page','attachment','projects','events','sounds' ) ) GROUP BY wp_posts.ID ORDER BY wp_posts.post_date DESC LIMIT 40, 10 [posts] => Array ( [0] => WP_Post Object ( [ID] => 11759 [post_author] => 2 [post_date] => 2015-09-14 18:21:41 [post_date_gmt] => 2015-09-14 16:21:41 [post_content] => AUTORITRATTO - UN LIBRO E UN METODO Un omaggio alla figura critica di Carla Lonzi nel trentennale della sua scomparsa. A cura di Ludovico Pratesi e Angela Rorro Galleria Nazionale d’Arte Moderna / 21 Giugno 2012 Quest’anno ricorre il trentennale della scomparsa di Carla Lonzi (1931-1982) singolare figura di teorica e critica d’arte ricordata soprattutto per il suo volume Autoritratto, pubblicato nel 1969 e ristampato nel 2010, il primo testo critico nel quale viene data la parola direttamente ad un gruppo di artisti, secondo una modalità allora inconsueta ma oggi frequente. Per riflettere sul significato di tale metodologia all’interno del contesto culturale di allora e di oggi, per analizzare i risvolti più profondi delle relazioni tra Carla Lonzi e gli artisti, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna dedica a Autoritratto una tavola rotonda, curata da Ludovico Pratesi e Angela Rorro, il 21 giugno dalle 16 alle 19. Introduzione Maria Vittoria Marini Clarelli / Intervengono: Marisa Volpi Orlandini, Laura Iamurri, Silvia Giambrone, Dora Stiefelmeier, Anne Marie Sauzeau-Boetti, Daniela Ferraria. [post_title] => CARLA LONZI - AUTORITRATTO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => closed [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => autoritratto-2-2 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-12-22 14:11:22 [post_modified_gmt] => 2016-12-22 13:11:22 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.radioartemobile.it/?post_type=sounds&p=11759/ [menu_order] => 0 [post_type] => sounds [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [old_id] => 0 [post_it] => 0 ) [1] => WP_Post Object ( [ID] => 10592 [post_author] => 2 [post_date] => 2015-09-04 11:35:04 [post_date_gmt] => 2015-09-04 09:35:04 [post_content] => Brera in contemporaneo Il primo progetto espositivo che unisce tutte le istituzioni del Palazzo di Brera in un unico percorso tra arte antica e contemporanea “Brera in contemporaneo” coinvolge per la prima volta tutte le storiche istituzioni situate, sin dalla fine del 1700, all’interno del Palazzo di Brera a Milano: Accademia di Belle Arti, Pinacoteca, Orto Botanico e Museo Astronomico, Osservatorio Astronomico, Biblioteca Braidense, Istituto Nazionale di Scienze e Lettere. Due le iniziative dedicate, realizzate in collaborazione con Zerynthia – Associazione per l’arte contemporanea, inaugurate il giovedì 28 luglio ore 12.00 Bagnoli, Curran, Lim, Pistoletto, Richter Installazioni nel Palazzo di Brera, Pinacoteca e Biblioteca Braidense, Orto Botanico, Osservatorio Astronomico di Schiaparelli I progetti espositivi sono stati concepiti e realizzati da artisti internazionali negli spazi dell’intero Palazzo di Brera: Pinacoteca e Biblioteca Braidense: esposizione di tre opere di Gerhard Richter, “Elbe” e “November” (2012) e Layout prototipo per “Eis (ghiaccio)” (1981). Orto Botanico: installazione site specific di Michelangelo Pistoletto, “Terzo paradiso – vasi. Coltivare la città” (2015); Alvin Curran, “Gardening with John 1.1” (2006); H.H. Lim, video performance “60 kg circa di saggezza” (2001 – 2015). Osservatorio astronomico (Cupola Schiaparelli): istallazione di Marco Bagnoli   “La macchina stanca. Tre tentativi di fermare il tempo”, (2015). Intervista a Martina Corgnati a cura di Barbara Nardacchione [post_title] => BRERA IN CONTEMPORANEO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => closed [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => brera-in-contemporaneo-12 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-12-22 14:05:39 [post_modified_gmt] => 2016-12-22 13:05:39 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.radioartemobile.it/?post_type=sounds&p=10592 [menu_order] => 0 [post_type] => sounds [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [old_id] => 0 [post_it] => 0 ) [2] => WP_Post Object ( [ID] => 10575 [post_author] => 2 [post_date] => 2015-09-03 12:38:54 [post_date_gmt] => 2015-09-03 10:38:54 [post_content] => Brera in contemporaneo Il primo progetto espositivo che unisce tutte le istituzioni del Palazzo di Brera in un unico percorso tra arte antica e contemporanea “Brera in contemporaneo” coinvolge per la prima volta tutte le storiche istituzioni situate, sin dalla fine del 1700, all’interno del Palazzo di Brera a Milano: Accademia di Belle Arti, Pinacoteca, Orto Botanico e Museo Astronomico, Osservatorio Astronomico, Biblioteca Braidense, Istituto Nazionale di Scienze e Lettere. Due le iniziative dedicate, realizzate in collaborazione con Zerynthia – Associazione per l’arte contemporanea, inaugurate il giovedì 28 luglio ore 12.00 Bagnoli, Curran, Lim, Pistoletto, Richter Installazioni nel Palazzo di Brera, Pinacoteca e Biblioteca Braidense, Orto Botanico, Osservatorio Astronomico di Schiaparelli I progetti espositivi sono stati concepiti e realizzati da artisti internazionali negli spazi dell’intero Palazzo di Brera: Pinacoteca e Biblioteca Braidense: esposizione di tre opere di Gerhard Richter, “Elbe” e “November” (2012) e Layout prototipo per “Eis (ghiaccio)” (1981). Orto Botanico: installazione site specific di Michelangelo Pistoletto, “Terzo paradiso – vasi. Coltivare la città” (2015); Alvin Curran, “Gardening with John 1.1” (2006); H.H. Lim, video performance “60 kg circa di saggezza” (2001 – 2015). Osservatorio astronomico (Cupola Schiaparelli): istallazione di Marco Bagnoli   “La macchina stanca. Tre tentativi di fermare il tempo”, (2015). Intervista a H.H. Lim a cura di Barbara Nardacchione [post_title] => BRERA IN CONTEMPORANEO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => closed [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => brera-in-contemporaneo-11 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-12-22 14:06:44 [post_modified_gmt] => 2016-12-22 13:06:44 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.radioartemobile.it/?post_type=sounds&p=10575 [menu_order] => 0 [post_type] => sounds [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [old_id] => 0 [post_it] => 0 ) [3] => WP_Post Object ( [ID] => 10573 [post_author] => 2 [post_date] => 2015-09-03 12:15:18 [post_date_gmt] => 2015-09-03 10:15:18 [post_content] => Brera in contemporaneo Il primo progetto espositivo che unisce tutte le istituzioni del Palazzo di Brera in un unico percorso tra arte antica e contemporanea “Brera in contemporaneo” coinvolge per la prima volta tutte le storiche istituzioni situate, sin dalla fine del 1700, all’interno del Palazzo di Brera a Milano: Accademia di Belle Arti, Pinacoteca, Orto Botanico e Museo Astronomico, Osservatorio Astronomico, Biblioteca Braidense, Istituto Nazionale di Scienze e Lettere. Due le iniziative dedicate, realizzate in collaborazione con Zerynthia – Associazione per l’arte contemporanea, inaugurate il 9 luglio – 27 settembre Fabro, Garutti, Kounellis, Paolini Quattro grandi artisti legati a Brera hanno realizzato appositamente opere di grandi dimensioni poste in confronto con i capolavori della Pinacoteca. Si tratta di un contemporaneo ripensamento di alcuni spazi della Pinacoteca nell’intento di dare peso ed equilibrio  a una presenza simultanea di opere antiche e contemporanee. Alberto Garutti proprone Tutti i passi che ho fatto nella mia vita mi hanno portato qui, ora (sala IX). Jannis Kounellis presenta: Atto unico, a  lato della Crocefissione di Bramantino (sala XV). Giulio Paolini realizza  (Non) senso della visita,  una grande installazione posta dinanzi al celebre Sposalizio di Raffaello (sala XXIV) Di Luciano Fabro sono presenti: Io(L’uovo) alla Cappella di San Giuseppe  e Groma per Spinoza (sala XXVIII), opere selezionate dalla figlia Silvia. In conversazione con Giulia Bassoli, studentessa del Biennio Specialistico “Visual Cultures e pratiche curatoriali” dell’Accademia di Brera a cura di Barbara Nardacchione [post_title] => BRERA IN CONTEMPORANEO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => closed [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => brera-in-contemporaneo-10 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-12-22 14:08:09 [post_modified_gmt] => 2016-12-22 13:08:09 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.radioartemobile.it/?post_type=sounds&p=10573 [menu_order] => 0 [post_type] => sounds [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [old_id] => 0 [post_it] => 0 ) [4] => WP_Post Object ( [ID] => 10572 [post_author] => 2 [post_date] => 2015-09-01 09:13:22 [post_date_gmt] => 2015-09-01 07:13:22 [post_content] => Brera in contemporaneo Il primo progetto espositivo che unisce tutte le istituzioni del Palazzo di Brera in un unico percorso tra arte antica e contemporanea “Brera in contemporaneo” coinvolge per la prima volta tutte le storiche istituzioni situate, sin dalla fine del 1700, all’interno del Palazzo di Brera a Milano: Accademia di Belle Arti, Pinacoteca, Orto Botanico e Museo Astronomico, Osservatorio Astronomico, Biblioteca Braidense, Istituto Nazionale di Scienze e Lettere. Due le iniziative dedicate, realizzate in collaborazione con Zerynthia – Associazione per l’arte contemporanea, inaugurate il 9 luglio – 27 settembre Fabro, Garutti, Kounellis, Paolini Quattro grandi artisti legati a Brera hanno realizzato appositamente opere di grandi dimensioni poste in confronto con i capolavori della Pinacoteca. Si tratta di un contemporaneo ripensamento di alcuni spazi della Pinacoteca nell’intento di dare peso ed equilibrio  a una presenza simultanea di opere antiche e contemporanee. Alberto Garutti proprone Tutti i passi che ho fatto nella mia vita mi hanno portato qui, ora (sala IX). Jannis Kounellis presenta: Atto unico, a  lato della Crocefissione di Bramantino (sala XV). Giulio Paolini realizza  (Non) senso della visita,  una grande installazione posta dinanzi al celebre Sposalizio di Raffaello (sala XXIV) Di Luciano Fabro sono presenti: Io(L’uovo) alla Cappella di San Giuseppe  e Groma per Spinoza (sala XXVIII), opere selezionate dalla figlia Silvia. Con Luisa ProttI ricordiamo Luciano Fabro  a cura di Barbara Nardacchione [post_title] => BRERA IN CONTEMPORANEO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => closed [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => brera-in-contemporaneo-9 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-12-22 14:02:41 [post_modified_gmt] => 2016-12-22 13:02:41 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.radioartemobile.it/?post_type=sounds&p=10572 [menu_order] => 0 [post_type] => sounds [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [old_id] => 0 [post_it] => 0 ) [5] => WP_Post Object ( [ID] => 10483 [post_author] => 2 [post_date] => 2015-08-29 17:23:18 [post_date_gmt] => 2015-08-29 15:23:18 [post_content] => Brera in contemporaneo Il primo progetto espositivo che unisce tutte le istituzioni del Palazzo di Brera in un unico percorso tra arte antica e contemporanea “Brera in contemporaneo” coinvolge per la prima volta tutte le storiche istituzioni situate, sin dalla fine del 1700, all’interno del Palazzo di Brera a Milano: Accademia di Belle Arti, Pinacoteca, Orto Botanico e Museo Astronomico, Osservatorio Astronomico, Biblioteca Braidense, Istituto Nazionale di Scienze e Lettere. Due le iniziative dedicate, realizzate in collaborazione con Zerynthia – Associazione per l’arte contemporanea, inaugurate il giovedì 28 luglio ore 12.00 Bagnoli, Curran, Lim, Pistoletto, Richter Installazioni nel Palazzo di Brera, Pinacoteca e Biblioteca Braidense, Orto Botanico, Osservatorio Astronomico di Schiaparelli I progetti espositivi sono stati concepiti e realizzati da artisti internazionali negli spazi dell’intero Palazzo di Brera: Pinacoteca e Biblioteca Braidense: esposizione di tre opere di Gerhard Richter, “Elbe” e “November” (2012) e Layout prototipo per “Eis (ghiaccio)” (1981). Orto Botanico: installazione site specific di Michelangelo Pistoletto, “Terzo paradiso – vasi. Coltivare la città” (2015); Alvin Curran, “Gardening with John 1.1” (2006); H.H. Lim, video performance “60 kg circa di saggezza” (2001 – 2015). Osservatorio astronomico (Cupola Schiaparelli): istallazione di Marco Bagnoli   “La macchina stanca. Tre tentativi di fermare il tempo”, (2015). Presentazione della mostra. Parlano Marco Galateri di Genola, Franco Marrocco, Giovanni Iovane, Sandrina Bandera. [post_title] => BRERA IN CONTEMPORANEO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => closed [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => brera-in-contemporaneo-8 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-12-22 14:02:09 [post_modified_gmt] => 2016-12-22 13:02:09 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.radioartemobile.it/?post_type=sounds&p=10483 [menu_order] => 0 [post_type] => sounds [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [old_id] => 0 [post_it] => 0 ) [6] => WP_Post Object ( [ID] => 10482 [post_author] => 2 [post_date] => 2015-08-29 17:05:53 [post_date_gmt] => 2015-08-29 15:05:53 [post_content] => Brera in contemporaneo Il primo progetto espositivo che unisce tutte le istituzioni del Palazzo di Brera in un unico percorso tra arte antica e contemporanea “Brera in contemporaneo” coinvolge per la prima volta tutte le storiche istituzioni situate, sin dalla fine del 1700, all’interno del Palazzo di Brera a Milano: Accademia di Belle Arti, Pinacoteca, Orto Botanico e Museo Astronomico, Osservatorio Astronomico, Biblioteca Braidense, Istituto Nazionale di Scienze e Lettere. Due le iniziative dedicate, realizzate in collaborazione con Zerynthia – Associazione per l’arte contemporanea, inaugurate il 9 luglio - 27 settembre Fabro, Garutti, Kounellis, Paolini Quattro grandi artisti legati a Brera hanno realizzato appositamente opere di grandi dimensioni poste in confronto con i capolavori della Pinacoteca. Si tratta di un contemporaneo ripensamento di alcuni spazi della Pinacoteca nell'intento di dare peso ed equilibrio  a una presenza simultanea di opere antiche e contemporanee. Alberto Garutti proprone Tutti i passi che ho fatto nella mia vita mi hanno portato qui, ora (sala IX). Jannis Kounellis presenta: Atto unico, a  lato della Crocefissione di Bramantino (sala XV). Giulio Paolini realizza  (Non) senso della visita,  una grande installazione posta dinanzi al celebre Sposalizio di Raffaello (sala XXIV) Di Luciano Fabro sono presenti: Io(L'uovo) alla Cappella di San Giuseppe  e Groma per Spinoza (sala XXVIII), opere selezionate dalla figlia Silvia. Intervista a Giulio Paolini a cura di Barbara Nardacchione [post_title] => BRERA IN CONTEMPORANEO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => closed [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => brera-in-contemporaneo-7 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-12-22 14:01:29 [post_modified_gmt] => 2016-12-22 13:01:29 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.radioartemobile.it/?post_type=sounds&p=10482 [menu_order] => 0 [post_type] => sounds [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [old_id] => 0 [post_it] => 0 ) [7] => WP_Post Object ( [ID] => 10477 [post_author] => 2 [post_date] => 2015-08-29 17:02:42 [post_date_gmt] => 2015-08-29 15:02:42 [post_content] => Brera in contemporaneo Il primo progetto espositivo che unisce tutte le istituzioni del Palazzo di Brera in un unico percorso tra arte antica e contemporanea “Brera in contemporaneo” coinvolge per la prima volta tutte le storiche istituzioni situate, sin dalla fine del 1700, all’interno del Palazzo di Brera a Milano: Accademia di Belle Arti, Pinacoteca, Orto Botanico e Museo Astronomico, Osservatorio Astronomico, Biblioteca Braidense, Istituto Nazionale di Scienze e Lettere. Due le iniziative dedicate, realizzate in collaborazione con Zerynthia – Associazione per l’arte contemporanea, inaugurate il 9 luglio - 27 settembre Fabro, Garutti, Kounellis, Paolini Quattro grandi artisti legati a Brera hanno realizzato appositamente opere di grandi dimensioni poste in confronto con i capolavori della Pinacoteca. Si tratta di un contemporaneo ripensamento di alcuni spazi della Pinacoteca nell'intento di dare peso ed equilibrio  a una presenza simultanea di opere antiche e contemporanee. Alberto Garutti proprone Tutti i passi che ho fatto nella mia vita mi hanno portato qui, ora (sala IX). Jannis Kounellis presenta: Atto unico, a  lato della Crocefissione di Bramantino (sala XV). Giulio Paolini realizza  (Non) senso della visita,  una grande installazione posta dinanzi al celebre Sposalizio di Raffaello (sala XXIV) Di Luciano Fabro sono presenti: Io(L'uovo) alla Cappella di San Giuseppe  e Groma per Spinoza (sala XXVIII), opere selezionate dalla figlia Silvia. Intervista a Franco Marrocco a cura di Barbara Nardacchione [post_title] => BRERA IN CONTEMPORANEO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => closed [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => brera-in-contemporaneo-6 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-12-22 14:00:50 [post_modified_gmt] => 2016-12-22 13:00:50 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.radioartemobile.it/?post_type=sounds&p=10477 [menu_order] => 0 [post_type] => sounds [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [old_id] => 0 [post_it] => 0 ) [8] => WP_Post Object ( [ID] => 10481 [post_author] => 2 [post_date] => 2015-08-29 16:59:33 [post_date_gmt] => 2015-08-29 14:59:33 [post_content] => Brera in contemporaneo Il primo progetto espositivo che unisce tutte le istituzioni del Palazzo di Brera in un unico percorso tra arte antica e contemporanea “Brera in contemporaneo” coinvolge per la prima volta tutte le storiche istituzioni situate, sin dalla fine del 1700, all’interno del Palazzo di Brera a Milano: Accademia di Belle Arti, Pinacoteca, Orto Botanico e Museo Astronomico, Osservatorio Astronomico, Biblioteca Braidense, Istituto Nazionale di Scienze e Lettere. Due le iniziative dedicate, realizzate in collaborazione con Zerynthia – Associazione per l’arte contemporanea, inaugurate il 9 luglio - 27 settembre Fabro, Garutti, Kounellis, Paolini Quattro grandi artisti legati a Brera hanno realizzato appositamente opere di grandi dimensioni poste in confronto con i capolavori della Pinacoteca. Si tratta di un contemporaneo ripensamento di alcuni spazi della Pinacoteca nell'intento di dare peso ed equilibrio  a una presenza simultanea di opere antiche e contemporanee. Alberto Garutti proprone Tutti i passi che ho fatto nella mia vita mi hanno portato qui, ora (sala IX). Jannis Kounellis presenta: Atto unico, a  lato della Crocefissione di Bramantino (sala XV). Giulio Paolini realizza  (Non) senso della visita,  una grande installazione posta dinanzi al celebre Sposalizio di Raffaello (sala XXIV) Di Luciano Fabro sono presenti: Io(L'uovo) alla Cappella di San Giuseppe  e Groma per Spinoza (sala XXVIII), opere selezionate dalla figlia Silvia. Intervista a Jannis Kounellis a cura di Barbara Nardacchione [post_title] => BRERA IN CONTEMPORANEO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => closed [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => brera-in-contemporaneo-5 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-12-22 14:00:06 [post_modified_gmt] => 2016-12-22 13:00:06 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.radioartemobile.it/?post_type=sounds&p=10481 [menu_order] => 0 [post_type] => sounds [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [old_id] => 0 [post_it] => 0 ) [9] => WP_Post Object ( [ID] => 10479 [post_author] => 2 [post_date] => 2015-08-29 16:56:16 [post_date_gmt] => 2015-08-29 14:56:16 [post_content] => Brera in contemporaneo Il primo progetto espositivo che unisce tutte le istituzioni del Palazzo di Brera in un unico percorso tra arte antica e contemporanea “Brera in contemporaneo” coinvolge per la prima volta tutte le storiche istituzioni situate, sin dalla fine del 1700, all’interno del Palazzo di Brera a Milano: Accademia di Belle Arti, Pinacoteca, Orto Botanico e Museo Astronomico, Osservatorio Astronomico, Biblioteca Braidense, Istituto Nazionale di Scienze e Lettere. Due le iniziative dedicate, realizzate in collaborazione con Zerynthia – Associazione per l’arte contemporanea, inaugurate il 9 luglio - 27 settembre Fabro, Garutti, Kounellis, Paolini Quattro grandi artisti legati a Brera hanno realizzato appositamente opere di grandi dimensioni poste in confronto con i capolavori della Pinacoteca. Si tratta di un contemporaneo ripensamento di alcuni spazi della Pinacoteca nell'intento di dare peso ed equilibrio  a una presenza simultanea di opere antiche e contemporanee. Alberto Garutti proprone Tutti i passi che ho fatto nella mia vita mi hanno portato qui, ora (sala IX). Jannis Kounellis presenta: Atto unico, a  lato della Crocefissione di Bramantino (sala XV). Giulio Paolini realizza  (Non) senso della visita,  una grande installazione posta dinanzi al celebre Sposalizio di Raffaello (sala XXIV) Di Luciano Fabro sono presenti: Io(L'uovo) alla Cappella di San Giuseppe  e Groma per Spinoza (sala XXVIII), opere selezionate dalla figlia Silvia. Intervista a Giovanni Iovane a cura di Barbara Nardacchione [post_title] => BRERA IN CONTEMPORANEO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => closed [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => brera-in-contemporaneo-4 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-12-22 13:59:13 [post_modified_gmt] => 2016-12-22 12:59:13 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.radioartemobile.it/?post_type=sounds&p=10479 [menu_order] => 0 [post_type] => sounds [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [old_id] => 0 [post_it] => 0 ) ) [post_count] => 10 [current_post] => -1 [in_the_loop] => [post] => WP_Post Object ( [ID] => 11759 [post_author] => 2 [post_date] => 2015-09-14 18:21:41 [post_date_gmt] => 2015-09-14 16:21:41 [post_content] => AUTORITRATTO - UN LIBRO E UN METODO Un omaggio alla figura critica di Carla Lonzi nel trentennale della sua scomparsa. A cura di Ludovico Pratesi e Angela Rorro Galleria Nazionale d’Arte Moderna / 21 Giugno 2012 Quest’anno ricorre il trentennale della scomparsa di Carla Lonzi (1931-1982) singolare figura di teorica e critica d’arte ricordata soprattutto per il suo volume Autoritratto, pubblicato nel 1969 e ristampato nel 2010, il primo testo critico nel quale viene data la parola direttamente ad un gruppo di artisti, secondo una modalità allora inconsueta ma oggi frequente. Per riflettere sul significato di tale metodologia all’interno del contesto culturale di allora e di oggi, per analizzare i risvolti più profondi delle relazioni tra Carla Lonzi e gli artisti, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna dedica a Autoritratto una tavola rotonda, curata da Ludovico Pratesi e Angela Rorro, il 21 giugno dalle 16 alle 19. Introduzione Maria Vittoria Marini Clarelli / Intervengono: Marisa Volpi Orlandini, Laura Iamurri, Silvia Giambrone, Dora Stiefelmeier, Anne Marie Sauzeau-Boetti, Daniela Ferraria. [post_title] => CARLA LONZI - AUTORITRATTO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => closed [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => autoritratto-2-2 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-12-22 14:11:22 [post_modified_gmt] => 2016-12-22 13:11:22 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.radioartemobile.it/?post_type=sounds&p=11759/ [menu_order] => 0 [post_type] => sounds [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [old_id] => 0 [post_it] => 0 ) [comment_count] => 0 [current_comment] => -1 [found_posts] => 691 [max_num_pages] => 70 [max_num_comment_pages] => 0 [is_single] => [is_preview] => [is_page] => [is_archive] => 1 [is_date] => [is_year] => [is_month] => [is_day] => [is_time] => [is_author] => [is_category] => [is_tag] => [is_tax] => 1 [is_search] => [is_feed] => [is_comment_feed] => [is_trackback] => [is_home] => [is_404] => [is_embed] => [is_paged] => 1 [is_admin] => [is_attachment] => [is_singular] => [is_robots] => [is_posts_page] => [is_post_type_archive] => 1 [query_vars_hash:WP_Query:private] => 40b80519c1f53902288bf4c85c57db98 [query_vars_changed:WP_Query:private] => [thumbnails_cached] => [stopwords:WP_Query:private] => [compat_fields:WP_Query:private] => Array ( [0] => query_vars_hash [1] => query_vars_changed ) [compat_methods:WP_Query:private] => Array ( [0] => init_query_flags [1] => parse_tax_query ) )
CARLA LONZI – AUTORITRATTO

Maria Vittoria Marini Clarelli Marisa Volpi Orlandini, Silvia Giambrone Dora Stiefelmeier, Anne Marie Sauzeau-Boetti Ludovico Pratesi

CARLA LONZI – AUTORITRATTO

AUTORITRATTO: UN LIBRO E UN METODO