Titolo:

CAMERE XX: Distanze

Manifesto:
Partecipanti:
Data:
26/04/2014 - 28/06/2014
Immagini:
Descrizione:

CAMERE XX

Katinka Bock – Bruna Esposito – Donatella Spaziani

DISTANZE
testo di Nicola Setari

Katinka Bock, Bruna Esposito e Donatella Spaziani nelle CAMERE di RAM radioartemobile ricreano, ognuna secondo le proprie modalità, una dimensione che pur riconoscendo la distanza con l’esterno e il pubblico si concentra sull’interno e il privato.
Le opere sono tutte permeate da quell’essenza intima che si ritrova nelle case, in quegli spazi abitati quotidianamente che rivendicano il valore del dialogo continuo tra due mondi.

Le installazioni Gurdulù e Montizùl, Dichte (Spessore) e Scultura nell’albero di Katinka Bock riempiono la stanza, non solo occupandone il pavimento e le pareti, ma interagendo con l’esterno. L’albero citato in uno dei titoli infatti non è altro che quello che si scorge dalla finestra della sua camera, nella stretta relazione che lega i luoghi lontani dagli occhi estranei e l’estraneo che entra a far parte dei momenti quotidiani.

Bruna Esposito presenta Fine pena sempre, opera a parete con battiscopa, creata appositamente per la sua camera. L’elemento standard, congiunzione tra pavimento e parete, diventa materia prima, materia d’arte. <Fine pena mai. Fine pena sempre. Negli occhi in continuo sinfonie>.

Donatella Spaziani parte << dalla stanza per costruire un nuovo universo, dove elementi di uso domestico si trasformano, conquistando una nuova valenza>>. Da un angolo della sua camera, si crea una forma, quasi umana, costituita da piatti di porcellana anni ‘50 rotti seguendo linee ben precise. L’artista presenta altre due installazioni storiche. L’opera di Donatella Spaziani è tutta mossa verso l’interno evidenziando l’intimità e la delicatezza proprie dei suoi lavori.

ll testo che accompagna la mostra Distanze è di Nicola Setari, presente insieme alle tre artiste alla tavola rotonda, ispirata al suo testo, domenica 27 aprile presso RAM radioartemobile, dove sono intervenuti inoltre, Eva Wittocx, chief curator Museo di Leuven, Kathleen Rahn, direttrice Kunstverein di Hannover, Lorenzo Benedetti, direttore De Appel Arts Centre di Amsterdam in collegamento con Dario D’Aronco dalla Jan Van Eyck Academy di Maastricht.
Modera Marika Rizzo.
L’incontro è disponibile sull’archivio sonoro di RAM.

Si ringraziano Maurizio Rizzuto e la Galerie Jocelyn Wolff di Parigi.

Programma:

Inaugurazione 26 aprile 2014, dalle ore 19.00

fino al 28 giugno 2014

Tavola rotonda Domenica 27 aprile 2014 ore 11.00

RAM - radioartemobile Roma, via Conte Verde 15